L’italiano sul palcoscenico: un concerto alla Florida Atlantic University per la XIX edizione della Settimana della lingua italiana

Il 24 Ottobre 2019, nel grande auditorium Carole and Barry Kaye della Florida Atlantic University, si è tenuto il concerto “L’italiano sul palcoscenico,” che ha visto la partecipazione di quattro scuole e di grandi artisti, i pianisti Barbara e Sergio Salani e il tenore Carlos de Antonis.
Trecento i ragazzi che si sono alternati sul palco, fra orchestra, ballerine e coro, provenienti dalla scuola elementare Sunrise Park Elementary, Loggers’ Run Middle School, West Boca High School e dalla Florida Atlantic University. Queste le scuole che dall’anno scorso hanno inserito l’insegnamento dell’Italiano a livello K-12, grazie all’intervento dell’ODLI e del Consolato di Miami.
Il concerto, evento culminante, era in lavorazione sin dalla scorsa primavera, quando Serenella Di Rosa, direttrice del settore Istruzione del Consolato di Miami, ha proposto di celebrare il nuovo curriculum K-12 a Boca Raton. Il compito è stato affidato all’insegnante Barbara Salani, che ha seguito le prove nelle tre scuole dell’obbligo e all’università, coinvolgendo le classi degli insegnanti, Trisha Volpe (elementari) e Eufrasio Volpe (scuola media e superiore), Ilaria Serra, Emanuele Pettener e Myriam Ruthenberg (università).
La XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo è stata aperta dal grande concerto a cui ha partecipato il console Cristiano Musillo, che ha potuto anche apprezzare la collezione della Rosa Trillo-Clough Collection of Italian Futurism ospitata al Jaffe Center for Book Arts nella biblioteca di FAU.
Presenti i rappresentati di varie organizzazioni sostenitrici della cultura italiana, tra cui l’ODLi e il Circolo-The Italian Cultural Society (tra gli sponsor, insieme al Consolato), il COMITES, l’Italo American Cultural Society, UNICO e l’Order of the Sons of Italy. Sul palco si sono susseguite canzoni contemporanee (da Vespa 50 Special dei Luna Pop a Estate di Jovanotti) e classici della tradizione (da Funiculì Funiculà fino al gran finale Nessun dorma). Gran sorpresa la lettera di Andrea Bocelli che è stata letta durante lo spettacolo. Tre i presentatori bilingui: Odra Dorante, studente di Master alla FAU, Pablo Tafur, freshman a FAU e Gabriele Pettener, studente della scuola media. I solisti, che hanno memorizzato le canzoni, erano i ragazzi delle quattro scuole: con un bell’accento americano e forse non perfettamente intonati (anzi forse proprio per quello), hanno dimostrato di amare la lingua italiana e di sapersi metter in gioco pieni di entusiasmo davanti a un pubblico di un migliaio di persone. Ilaria Serra (FAU)